FLAVEAT

INFORMAZIONI GENERALI

INFORMAZIONI GENERALI

GLI OBIETTIVI SPECIFICI DEL PROGETTO FLAVEAT

La Giordania ha un’industria alimentare produttiva e promettente, che si ritiene detenga circa il 50% della quota di mercato locale insieme ad altre industrie strettamente associate. L’industria alimentare rappresenta inoltre quasi il 15% degli impianti industriali complessivi della Giordania.

La questione alimentare è molto importante e tocca la sicurezza nazionale palestinese. Il maggior problema per il consumatore palestinese è rappresentato dal gran numero di prodotti alimentari avariati. I palestinesi spendono circa il 38% del loro reddito disponibile in cibo. Pertanto, la legislazione alimentare è un importante settore di crescita e creerà opportunità di lavoro per molti giovani disoccupati.

Il progetto attingerà alle conoscenze delle istituzioni europee partecipanti, che offrono corsi di IFP sulla legislazione alimentare e le adatterà alle esigenze degli enti di formazione professionale attivi in Giordania e Palestina. 

38%

Palestinesi spende circa il 38% delle entrate in cibo.

15%

L'industria alimentare rappresenta il 15% degli impianti industriali della Giordania.

GRUPPI TARGET

L'industria alimentare trarrà beneficio dalla creazione di step importanti in un percorso di riqualificazione dell'istruzione e formazione professionale incentrato sulla qualità e l'orientamento al settore industriale.

Professionisti

Operatori del settore alimentare

Scienziati

Tecnici

Altri beneficiari

PRINCIPALI OBIETTIVI DEL PROGETTO

Gli obiettivi specifici del progetto FLAVEaT sono:

OBIETTIVO 1

Creare personale IFP capace e qualificato che possieda le capacità tecniche e pratiche per svolgere il proprio lavoro in modo professionale, fornendo le conoscenze richieste e con un’elevata qualità.

OBIETTIVO 2

Coinvolgere gruppi di discussione multi-stakeholder nella riforma degli attuali programmi di IFP nel settore alimentare.

OBIETTIVO 3

Creare partenariati strategici tra gli istituti di istruzione e formazione professionale e il settore privato attraverso un supporto strategico alle imprese. In questo modo si colmerà il divario tra il mondo accademico e le esigenze del mercato del lavoro.

OBIETTIVO 4

Mettere il personale accademico e tecnico nelle condizioni di progettare e sviluppare programmi di istruzione e formazione professionale su temi legati alla legislazione alimentare.

OBIETTIVO 5

Favorire il trasferimento di conoscenze e la collaborazione tra istituti di formazione europei e giordani/palestinesi sulla legislazione alimentare.

OBIETTIVO 6

Promuovere la cultura della qualità nell’IFP (Continuing Vocational Education and Training – CVET).

OBIETTIVO 7

Promuovere la digitalizzazione nell’IFP.

OBIETTIVO 8

Creare percorsi di riqualificazione nell’IFP e promuovere l’accreditamento.